Icona Progetto inclusione

Nessuno escluso. Promuovere i princìpi dell'inclusione a scuola significa valorizzare le differenze e modulare la didattica per renderla accessibile a tutti, attraverso processi di apprendimento individualizzati. I corsi Rizzoli Education sono arricchiti di materiali che aiutano gli insegnanti nella progettazione didattica di classe e individuale, con percorsi personalizzati sia per i ragazzi con difficoltà sia per le eccellenze. Valorizzare le potenzialità di ogni bambino è l'obiettivo e l'aspirazione del progetto inclusione di Rizzoli Education, che da sempre ne caratterizza il taglio editoriale e che si potenzia con la collaborazione di partner di prestigio come Centro Studi Erickson e Università Ca' Foscari.

I bisogni non sono limiti, ma opportunità da cogliere per un futuro migliore

La scuola italiana vive ogni giorno la sfida di accompagnare i suoi alunni al successo formativo. Ogni classe è composta da diversi studenti, e ciascuno di loro porta con sé un bagaglio di risorse, caratteristiche e talenti che devono essere sviluppati, ma anche molti bisogni di cui prendersi cura.

Le differenze tra individui non devono rappresentare un limite nel percorso scolastico degli alunni, perché ogni tipo di bisogno educativo o necessità particolare - se gestita in modo corretto - si trasforma in un motore, un attivatore di energia e sviluppo creativo unico nel suo genere.

Promuovere i princìpi dell'inclusione a scuola significa fare della ricerca e dello sviluppo di nuove strategie collaborative il valore cardine dell'insegnamento: vuol dire imparare a valorizzare le differenze, equilibrare e modulare la didattica per renderla accessibile a tutti attraverso processi di apprendimento personalizzati.
Perché il talento appartiene a tutti, e la scuola deve essere il luogo giusto dove esprimerlo.

Ogni libro è un percorso accessibile e completo

Pensare un volume accessibile al 100% significa prendersi cura degli studenti, e prendersi cura degli studenti vuol dire accompagnarli passo passo.

Ogni libro Rizzoli Education offre a insegnanti e alunni un percorso ben studiato, attraverso tracce e itinerari didattici precisi, e dispone di contenuti sempre nuovi e alla portata di tutti: esempi, definizioni, glossari, esercizi, mappe, schemi, rubriche e approfondimenti costituiscono le tessere di un puzzle pensato per offrire, nel suo complesso, tutte le chiavi per accedere al sapere.
Questo approccio si dimostra efficace perché facilita e potenzia le dinamiche partecipative all'interno della classe, favorisce la personalizzazione delle esercitazioni e il modellamento dello stile didattico in un'ottica di piena inclusione di tutti gli studenti.

I testi Rizzoli Education sono accessibili perché esplicitano tutti i nessi logici, facendo emergere i legami causa-effetto e favorendo lo studio dei contenuti più impliciti. Gli aspetti linguistici sono poi supportati da un'accurata scelta dei caratteri tipografici, delle spaziature fra le lettere del testo, dell'ampiezza dell'interlinea e da una distribuzione funzionale di testi, immagini e rubriche all'interno di ciascuna pagina.

Attenzione alla chiarezza espositiva, alla semplicità di linguaggio e alle norme tipografiche: le tre regole per l'accessibilità di Rizzoli Education.
Perché un libro trasparente è il vero motore dell'apprendimento.

Il team di esperti a supporto della scuola

La progettazione di un approccio didattico che mira al successo formativo di tutti gli studenti passa a sua volta da una collaborazione attiva fra diversi protagonisti.
Il team di Rizzoli Education lavora a stretto contatto con autori, redattori, esperti di pedagogia e didattica, interagendo a tutti i livelli con il mondo della scuola e con le famiglie, perché solo contenuti generati da una sinergia collaborativa fra punti di vista differenti e uniti da un obiettivo comune possono portare alla realizzazione di opere inclusive in una scuola veramente inclusiva. Una scuola dove la condivisione e la coprogettazione portano alla corresponsabilità didattica dentro e fuori dalle aule.

Fabbri Editori, leader nel panorama dell'editoria scolastica, collabora per la realizzazione dei suoi corsi con il Centro Studi Erickson, che da trent'anni rappresenta il punto di riferimento per chi si occupa di difficoltà di apprendimento, integrazione delle persone disabili, psicologia e lavoro sociale. Da questa collaborazione nascono corsi e volumi di altissimo livello formativo, che oltre a garantire il massimo dell'accuratezza sul piano dei contenuti sono arricchiti di strumenti operativi per attivare metodologie didattiche innovative e alla portata di tutti.

Separatore

L'inclusione all'interno dei corsi Rizzoli Education...

DIMMI: Didattica Inclusiva Multimediale Multilivello Integrata

DIMMI è il nuovo progetto per la didattica inclusiva realizzato in collaborazione con Erickson che arricchisce i volumi dell'offerta adozionale Rizzoli Education. Integra i corsi e i libri con un corredo di materiali cartacei e digitali pronti all'uso che aiutano gli insegnanti nella progettazione didattica di classe e individuale, motivano gli allievi ad acquisire un proprio metodo di studio e a raggiungere i traguardi per lo sviluppo delle competenze, e forniscono agli studenti con BES testi facilitati e adattati secondo più livelli, idonei a diverse potenzialità e stili di apprendimento.

I 7 punti dell'inclusione di Erickson

Ogni alunno è diverso dagli altri per stile di apprendimento, per capacità relazionali ed emotive: i 7 punti chiave per il potenziamento della didattica inclusiva sono le regole da attivare in classe per favorire la collaborazione e la valorizzazione di ogni studente. Rappresentano i principi più innovativi in tema di didattica e apprendimento, e forniscono un approccio metodologico concreto per organizzare da subito un ambiente di apprendimento equo, paritario ed efficace. Tutti i libri Rizzoli Education sono pensati e realizzati tenendo conto di queste regole didattiche innovative.

Tutte le regole di Rizzoli Education per un testo accessibile

Per favorire l'inclusione in classe è necessario disporre di testi altamente leggibili, e per realizzare un testo leggibile è indispensabile tenere in considerazione diverse norme redazionali e tipografiche.

Caratteri
Esistono migliaia di caratteri tipografici, e nei libri dedicati ai giovani studenti è preferibile optare per varianti prive di eccessivi decori che possono rendere difficoltosa la lettura.
I caratteri 'ad alta leggibilità' sono stati creati per evitare ambiguità o somiglianze, come succede, ad esempio, per le lettere b e d, simili in modo speculare, o la u e la n, simili per ribaltamento.
I volumi Rizzoli Education sono arricchiti di testi composti utilizzando font certificati con caratteri ad alta leggibilità.

Corpo
Il corpo definisce la grandezza dei caratteri tipografici. Per agevolare l'apprendimento dei meccanismi di lettura, come accade nei testi dedicati ai bambini, si privilegiano corpi grandi.

Grassetto
Per evidenziare parole o passaggi importanti possono essere impiegate diverse tecniche; la più diffusa è quella del grassetto, spesso associata a quella del colore.

Corsivo
Anche il corsivo ha una valenza specifica, che varia però in base all'argomento trattato: può evidenziare i termini in lingua straniera, indicare le fonti da cui è tratto un testo o un'immagine, oppure indicare elementi specifici come le grandezze fisiche o le variabili nei testi a carattere scientifico.
Tuttavia la tendenza generale è quella di limitare l'uso del corsivo, perché può rappresentare un ostacolo per i lettori con qualche difficoltà di apprendimento.

Maiuscolo e minuscolo
I testi in maiuscolo possono rappresentare una facilitazione per i lettori alle prime armi, mentre, viceversa, i caratteri misti maiuscoli e minuscoli offrono più informazioni a un lettore esperto.

Interlinea
La distanza tra una riga e l'altra, l'interlinea, dipende dalla forma dei caratteri scelti: caratteri con tratti ascendenti o discendenti pronunciati richiedono un'interlinea superiore. In generale, maggiore è la dimensione del carattere, maggiore dovrà essere l'interlinea da utilizzare per ottenere una buona leggibilità.

Spaziature e allineamenti
Anche la distanza tra le lettere e tra le parole, se ben ponderata, migliora la leggibilità: quando lettere e parole si avvicinano troppo, l'occhio si affatica peggiorando notevolmente la resa della lettura.
Un problema analogo si verifica quando si utilizzano righe eccessivamente lunghe; in questo caso la difficoltà è legata al passaggio durante la lettura da una riga a quella successiva.
Per evitare testi troppo uniformi, inoltre, è preferibile allineare i testi a sinistra piuttosto che giustificarli, così com'è bene inserire degli spazi di divisione tra i paragrafi per scandire maggiormente la sequenza di lettura.

Colore
Colori e sfondi devono essere gestiti con cura, la differenza di luminosità tra i caratteri e lo sfondo su cui sono posti incide fortemente sulla leggibilità.

Supporto allo studio: le risorse visive

Per agevolare lo studio, nei libri scolastici vengono proposte numerose forme di schematizzazione attraverso tabelle, diagrammi, infografiche e mappe che consentono di raccogliere informazioni secondo criteri gerarchici, sequenziali, semantici ecc.
La comunicazione visiva ha acquisito sempre più importanza nelle opere scolastiche: immagini, disegni, video e animazioni veicolano concetti e informazioni in modo particolarmente efficace. La scelta dei contenuti da illustrare e la realizzazione di grafiche e video richiede una lunga lavorazione che coinvolge numerose figure professionali: autori, redattori, disegnatori e grafici. Tutti insieme contribuiscono alla messa a punto di risorse per apprendere attraverso le immagini.

Immagini, disegni e didascalie, inoltre, hanno posizioni precise all'interno delle pagine, la loro collocazione non può prescindere dalla distribuzione dei testi: ogni elemento è parte integrante di un quadro più ampio che accompagna gli studenti verso lo sviluppo delle conoscenze.

Le guide per gli insegnanti a supporto dei corsi

Le guide sono il supporto pratico e pronto all'uso che la casa editrice fornisce agli insegnanti per arricchire le proprie lezioni e proporre nuove esercitazioni in classe. Con questa ricca proposta di materiali supplementari i docenti dispongono di itinerari didattici ancora più completi e diversificati: un ecosistema di risorse versatile per venire incontro alle necessità della classe e monitorare con costanza il percorso di ogni studente.

Separatore

... e oltre i testi scolastici!

Primaria Day

Primaria Day è l'evento itinerante di Rizzoli Education dedicato alla scuola primaria e ai temi della didattica inclusiva, organizzato in collaborazione con Oxford, Erickson e Fabbri Editori.
L'evento - giunto alla sua quarta edizione - tratta con attenzione particolare il tema dell'inclusione, proponendo attività e buone pratiche efficaci per promuovere la collaborazione, il coinvolgimento del gruppo classe, e la valorizzazione delle potenzialità di ciascun alunno.

GIADA

GIADA è la piattaforma per l'individuazione precoce dei DSA di Rizzoli Education, erogata attraverso pacchetti modulari e personalizzati in funzione delle esigenze della scuola.
Prevede una prima somministrazione a inizio anno di prove didattiche validate e standardizzate a livello nazionale, e una seconda a fine anno scolastico. Questo percorso permette agli insegnanti, grazie a dei report automatici, di verificare facilmente l'andamento dei bambini, avendo quindi a disposizione tutte le informazioni necessarie a pianificare un adeguato intervento didattico di recupero e potenziamento, che è possibile svolgere anche grazie ai laboratori multimediali presenti in GiADA.

Parascolastica primaria Fabbri - Erickson

La collaborazione fra Fabbri Editori ed Erickson ha dato vita a una serie di volumi pensati appositamente per favorire l'inclusione degli studenti e valorizzare le differenze di ogni bambino. All'interno di questa produzione è possibile trovare "La Nuova Guida Fabbri", una collana di volumi per la scuola primaria che mette a disposizione del docente diversi percorsi per impostare le lezioni, i quaderni operativi "Più forti in..." per un apprendimento efficace anche in caso di recupero o potenziamento, e tanti volumi per i compiti delle vacanze e per coltivare nei bambini il piacere della lettura.

Corsi di formazione

Per soddisfare le sempre crescenti necessità della scuola vengono pensati e organizzati un'ampia gamma di corsi di formazione dedicati ai docenti sul tema dei Bisogni Educativi Speciali e della didattica inclusiva.
I corsi sono erogati in modalità diverse, possono infatti essere seguiti online, in presenza (sotto forma di master e laboratori), a progetto (organizzati presso la scuola che ne fa richiesta), o sotto forma di convegni.

Tutte le Officine Didattiche