Icona Obiettivo competenze

Sviluppare abilità e saperle mettere in pratica. La didattica per competenze fornisce agli studenti occasioni concrete per mettere alla prova le informazioni e i saperi acquisiti a scuola all'interno di contesti reali. Questa metodologia innovativa costituisce l'ultimo anello di una storia di innovazioni iniziata con l'esigenza di adeguare la proposta formativa alla società dell'informazione e della globalizzazione: è dunque un orientamento didattico che ha radici nella nostra tradizione e nasce grazie al contributo delle migliori esperienze professionali dei docenti.

L'azione formativa di Rizzoli Education per l'autonomia e la responsabilità dello studente

La vita vera non pone un adulto davanti a situazioni risolvibili con le singole conoscenze apprese a scuola. Ciò che è richiesto a un individuo è piuttosto l'abilità di usare i diversi saperi per gestire efficacemente una molteplicità di situazioni sempre diverse.

L'azione formativa proposta da Rizzoli Education agisce direttamente sull'autonomia e sul senso di responsabilità degli studenti, li stimola a comprendere i problemi, ad affrontarli, e li motiva a riflettere sul proprio operato per adeguarlo agli imprevisti e alle condizioni mutevoli.

Uno studente "autonomo" sa prendere decisioni e agisce in modo indipendente, distaccandosi se e quando necessario dai modelli presi a riferimento e riflettendo criticamente su di essi. È responsabile, invece, quando sa prevedere e valutare le conseguenze delle proprie interpretazioni e azioni, e risponde di esse giustificandole attraverso argomentazioni plausibili. La responsabilità implica capacità di giudizio e di scelta, ma anche di assumersi impegni precisi e portarli a termine sfoderando tenacia e perseveranza.

Il metodo Rizzoli Education: lo studente al centro

L'approccio didattico tradizionale, basato su un sistema di lezioni frontali in cui il docente trasmette informazioni che gli studenti impareranno a utilizzare da soli nel corso della vita, incontra alcune difficoltà all'interno di un contesto mutevole come quello contemporaneo: la vera sfida di oggi è formare gli studenti ad affrontare dei problemi reali che non possono essere anticipati.

Il metodo Rizzoli Education per il raggiungimento di tale obiettivo prevede che il centro dell'itinerario didattico sia lo studente, l'individuo che deve sviluppare autonomia e responsabilità, e non i contenuti da trasmettere. Lo scopo è inserirlo in un percorso che lo inviti e lo stimoli a mettere alla prova le proprie abilità, pensando, interpretando, sviluppando nuove idee e talenti in modo costante e continuativo, prendendo coscienza mano a mano dei propri limiti e del modo in cui lavorare per migliorarsi, ma soprattutto capendo l'importanza del proprio valore.

Insegnare per competenze è tutto questo: fornire tante occasioni concrete in cui gli alunni possano impiegare le conoscenze acquisite, imparando a metterle in pratica, e - per così dire - a 'metterSi' in pratica.

Un apprendimento permanente, per tutta la vita

Gli autori e i professionisti Rizzoli Education perseguono la filosofia della didattica per competenze e collaborano con i maggiori esperti sull'argomento per formare dei cittadini responsabili e lavoratori competenti che sappiano realizzare un apprendimento permanente, un'autoformazione continua lungo tutto l'arco della vita.
Il tema del lifelong learning è particolarmente discusso perché la società attuale è soggetta a mutazioni frequenti e rapidissime, determinate dallo sviluppo tecnologico, dalla globalizzazione e dalle nuove dinamiche socio-culturali. Il mondo del lavoro è pervaso da situazioni che richiedono ai dipendenti abilità sempre aggiornate, un bagaglio di risorse e strumenti spendibili in contesti differenti: capacità di adattamento e competenze trasversali rappresentano dunque le risorse più apprezzate di cui un adulto può disporre.

Queste condizioni rendono necessaria l'acquisizione a scuola di un'attitudine, una mentalità precisa che spinga gli alunni a imparare per sempre. La casa editrice è accanto alla scuola in questo delicato compito, volto a garantire alla nuove generazioni il migliore avvenire possibile.

Separatore

La didattica per competenze all'interno dei corsi Rizzoli Education...

Compiti di realtà

I compiti di realtà sono le esercitazioni per lo sviluppo delle competenze che arricchiscono i volumi Rizzoli Education. Utili sia per esercitarle sia per certificarle, questi compiti partono dalla definizione di una situazione-problema nuova per tutti gli studenti, possibile, e aperta a diverse soluzioni che diano luogo alla realizzazione di una prestazione spendibile nella realtà quotidiana.

L'insegnante osserva e valuta la riflessione con cui lo studente ha esaminato il contesto problematico e il prodotto realizzato per risolverlo. Attraverso questo percorso lo studente si immerge in un contesto che mette davvero alla prova le sue capacità di interpretazione della realtà e le sue abilità di prendere decisioni per risolvere una situazione problematica.

Le competenze chiave

I corsi Rizzoli Education sono pensati per lo sviluppo trasversale di tutte le competenze chiave per l'apprendimento permanente definite dal Parlamento europeo e dal Consiglio dell'Unione Europea (Raccomandazione del 18 dicembre 2006). Le 8 competenze fondamentali che sottendono tutta la formazione scolastica del primo ciclo sono:

1. Comunicazione nella madrelingua
2. Comunicazione nelle lingue straniere
3. Competenza matematica e competenze di base in scienza e tecnologia
4. Competenza digitale
5. Imparare a imparare
6. Competenze sociali e civiche
7. Spirito di iniziativa e imprenditorialità
8. Consapevolezza ed espressione culturale

Separatore

... e oltre i testi scolastici!

Webinar, formazione e corsi

L'attività di Rizzoli Education non si limita alla produzione di volumi. Ogni anno vengono organizzati convegni, webinar e corsi per sensibilizzare e informare il corpo docente sugli itinerari formativi offerti dalla didattica per competenze. Tutti gli incontri vedono la partecipazione dei maggiori esperti sul tema: autori, docenti e professionisti intervengono con proposte operative ed esempi innovativi che illustrano le reali opportunità di questo nuovo approccio didattico.

Fascicolo competenze

Rizzoli Education presenta i fascicoli "Costruire e certificare competenze con il curricolo verticale nel primo ciclo" e "Costruire e certificare competenze nel secondo ciclo" a cura di Roberto Trinchero, professore di Pedagogia Sperimentale e Metodologia della Ricerca Educativa presso l'Università degli Studi di Torino.

I fascicoli, disponibili da febbraio 2017, offrono contributi collaudati sul campo da numerosi insegnanti, e propongono una guida operativa per progettare una formazione che parta dai traguardi delle Indicazioni nazionali e insista su una pluralità di processi cognitivi, attività didattiche e di valutazione formativa, prove di valutazione e di certificazione della competenza.

Certificazioni EIPASS JUNIOR

Il programma EIPASS JUNIOR tratta gli argomenti di informatica utili ai bambini e ai ragazzi che frequentano la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado e introduce alunni e genitori all'utilizzo consapevole e sicuro di internet.
Il programma per la scuola primaria prevede l'analisi dei componenti hardware di un computer, i fondamenti per la produttività informatica e i fondamenti di navigazione.
Per la scuola secondaria di primo grado gli obiettivi del programma sono la creazione e la gestione di documenti di testo e fogli di calcolo, le presentazioni multimediali, e i principi di comunicazione in rete.

Il programma EIPASS Junior è inoltre valutabile come credito formativo ai fini dell'esito dello scrutinio finale.

Tutte le Officine Didattiche